100's [skossa project]
Gig Seeker Pro

100's [skossa project]

Band Rock Alternative

Calendar

This band hasn't logged any future gigs

This band hasn't logged any past gigs

This band has not uploaded any videos
This band has not uploaded any videos

Music

Press


Silenzio, prego. Dopo una travagliata gestazione, viene alla luce il primo ep della formazione abruzzese. Fanno il loro ingresso in punta di piedi come a ricordare lo spirito di Emidio Clementi durante un reading letterario. Sono bravi a creare questa dimensione poetica: dalla messa in musica di "Lentamente", riflessione sempre moderna di Pablo Neruda, ai curati incastri di parole che si sottendono ad ogni testo.
Come se Massimo Bubola suonasse insieme ai vecchi CSI, qui si raccolgono più anime: suoni rudi e graffianti accompagnano una storia d'amore, la batteria tiene il tempo in bilico senza risoluzione e la voce si accompagna languidamente verso un urlo disperato. "Il tango dei borghesi" è un ottimo esempio di jazz rockeggiante, perfetto per capire le molteplici sfumature di questo progetto. Una mezz'ora di buona musica diversa non guasta mai. - Eleonora Chiari


Un debutto interessante per i 100's Skossa Project, band dal moniker particolare e che ci propone un bell'ep composto da sei pezzi. Le sonorità di riferimento sono quelle rock italiane più "colte", con rimandi ai CSI e ai Liftiba prima maniera (magari quelli più "oscuri" e debitori della new wave inglese anni 80) e, per quanto mi riguarda, ci leggo anche delle connessioni con gli Estra meno elettrici.

Il risultato è senz'altro più che buono, specialmente per le belle atmosfere ricreate e una certa tensione di fondo che non manca ad esempio in "Senza Ferita", ottimo pezzo indie rock con un bel crescendo che sembra sempre sul punto di esplodere.

Interessanti anche gli esperimenti contenuti in "Il Tango Dei Borghesi" dalle variegate sfumature ben arrangiate e tenute insieme egregiamente dalla bella voce di Fabio Neri. Un buon ep d'esordio registrato anche in maniera più che egregia. L'unico dubbio è se anche sulla lunga distanza i 100's Skossa Project sapranno tenere alta l'attenzione dell'ascoltatore. Aspettiamo quindi le mosse future di questa interessante band.
- Head


Sei tracce appassionate tutte con una propria identità, dopo una traccia iniziale recitata con l’accompagnamento del pianoforte (sintetico), si delinea lo stile di questa band abruzzese tra il rock da cantautore italiano e quel vago retrogusto progressive anni settanta, di band come i Supertramp, che scorre nelle tastiere di Valentina “Farfalla”, passando per atmosfere e sonorità che contengono anche un qualcosa della new wave del decennio successivo, il tutto senza infamia ma anche senza particolari lodi, musica “di centro” qualunque cosa ciò possa significare. - www.musicclub.it


gruppo vastese attivo dal 2003, è costituito da fabio neri (voce), francesco raimondi (chitarra), lucio coletti (basso), marco d'adamo (batteria) e valentina cucinella (tastiere).
“in silenzio” è il loro primo ep, composto da 5 tracce per una durata complessiva di poco inferiore ai trenta minuti.
dalla presentazione del gruppo cito testualmente: “un ep di 5 pezzi dove abbiamo versato tutto...passione, rabbia, poesia, amore e anni di musica fatta e ascoltata”. in effetti, ascoltando questo lavoro, tutte queste cose trapelano in maniera anche piuttosto evidente, riuscendo a sorprendermi positivamente. devo riconoscere che questo ep è proprio interessante, magari non sarà l'uscita dell'anno e non sarà il disco rivelazione, però.... è ben suonato, con spunti musicali “sopra le righe” e con testi discreti.
i brani sono tutti validi, menzione particolare per “senza ferita”, forse la composizione migliore: quasi sette minuti trascinanti, con un ottimo, grintoso, cantato.
“il tango dei borghesi” si caratterizza per il testo, molto valido, e per alcune escursioni musicali nel mondo del tango: ottima idea.
“soffice” spicca per l'uso del pianoforte che conferisce al brano una marcia in più.
“lentamente muore” contiene una progressione di mezzo tono che tanto piace al sottoscritto e che conferisce al brano una certa tensione armonica (progressione presente, tra l'altro, anche in “senza ferita”).
“parfum” è quella che meno mi ha convinto per via di certe sezioni musicalmente troppo rissose e con gli strumenti che sembrano non legare al meglio.
da sottolineare inoltre l'ottimo cantato di fabio neri ed il lavoro alle tastiere di valentina cucinella.
buona la prima. - Aceti Roberto


Discography

In Silenzio EP Autoproduction 2008

Photos

Bio

Gruppo abbruzzese attivo dal 2003, formato da : Fabio Neri (Voce) Francesco Raimondi (Chitarra) Lucio Coletti (Basso) Marco D'adamo (Batteria) e Valentina Cunicella (Keyboard).
Cresciuti a pan di Litfiba (primi album), CCCP-CSI, Afterhours, Marlene Kuntz...., presentiamo finalmente dopo anni passati a sudar sodo live in tutto abruzzo e molise il primo lavoro autoprodotto.
Un ep di 5 pezzi dove abbiamo versato tutto...passione,rabbia,poesia,amore e anni di musica fatta e ascoltata.
Come titolo per l'ep abbiamo scelto "In Silenzio" titolo che forse più rappresenta il nostro percorso artistico e musicale fatto in questi anni, c'è voluto un po di tempo prima di riuscire a creare qualcosa che davvero ci rappresentasse e solo ora ci siamo sentiti pronti è maturi per proporre il nostro lavoro.
Siamo molto soddisfatti di ciò che abbiamo creato, un insieme di ritmi e suoni che lasciano intravedere tutto ciò che siamo in maniera molto languida e sognante con strascichi di viscerale rock che ci portiamo nella pelle, dove l'unica influenza è quella di noi stessi e della nostra anima che lotta ogni giorno con una pressocchè razionale testa.