Candida Kandinskij
Gig Seeker Pro

Candida Kandinskij

Udine, Friuli Venezia Giulia, Italy | Established. Jan 01, 2014

Udine, Friuli Venezia Giulia, Italy
Established on Jan, 2014
Duo Rock Industrial

Calendar

This band hasn't logged any future gigs

This band hasn't logged any past gigs

This band has not uploaded any videos
This band has not uploaded any videos

Music

Press


Si è concluso sabato 12 aprile il primo contest musicale organizzato dal Centro Espressioni Cinematografiche in collaborazione con KOBO SHOP e pensato per gruppi emergenti locali alla ricerca di una vetrina adeguata per la loro idea di musica. Scegliere un vincitore non è mai semplice, ma Steve Nardini, il giurato scelto dal C.E.C., non ha avuto dubbi, incoronando CANDIDA KANDINSKIJ (progetto solista, curato interamente da Giovanni De Benedetto): “Non è stato facile accettare l’invito del Visionario a curare l’aspetto artistico di questo contest, sia perché decretare un vincitore non mi mette a mio agio, sia perché mantenere l’obiettività nei confronti di generi e personalità diverse non è semplice. Ho accettato con la serietà, l’urgenza e la passione che mi legano indissolubilmente alla musica da ormai trent’anni e sono le emozioni a cui mi sono affidato per decidere. Quello di cui la musica ha bisogno sono idee nuove e personalità uniche; sono queste le caratteristiche che delineano il profilo degli artisti professionisti, ben prima della tecnica d’esecuzione. Di eccellenti esecutori senza idee personali sono pieni i conservatori e le cantine di tutto il mondo, i palchi vogliono altro. CANDIDA KANDINSKIJ, nonostante la mancanza d’esperienza è un’artista per cui si dovrebbe già pagare il biglietto. La sua personalità non si compra al mercato la mattina e non si acquisisce neppure in anni di sala prove. O sei o non sei. Il suo show è un concept curato nei minimi particolari e lui lo presenta davanti a 25 persone come fossero 25.000, nonostante i limiti logistici di un bar e in un momento in cui il suo linguaggio non è neppure trendy. Il coraggio e la consapevolezza di guidare contro corrente per creare nuove mappe sonore è ciò di cui necessitiamo oggi. Candida Kandinskij a questo sta lavorando e per adesso ha vinto.” Candida Kandinskij si aggiudica dunque il buono di 200 euro con cui viziarsi di libri e musica al KOBO SHOP in via Palladio 7 e 20 ore gratuite presso lo studio di registrazione del Rock Buzz (www.therockbuzz.net).
Una menzione speciale per i FLUM -­‐ dal carnico “fiume”, nome scelto come da Juliette Bedrock, Sonic Johnn e Lloyd Sinatra come rappresentazione della vita e del suo scorrere imprevedibile -­‐ che al pubblico del Visionario avevano proposto il loro magnifico shamanic space toner. Ad aggiudicarsi invece il premio del pubblico -­‐ costruito da tutti i like che le singole band sono riuscite a conquistare sulla pagina Facebook del Visionario (www.facebook.com/VisionarioUdine) -­‐ gli scanzonati ed autoironici DUGONGOS, band goriziana composta da Andrea Tomasin, Alberto Tomasin, Giulio Tolloi e Riccardo Buiatti.
Chi non li avesse visti esibirsi dal vivo, non disperi! Candida Kandinskij e i Dugongos suoneranno infatti live in piazza S. Giacomo sabato 26 aprile: ad aprire le esibizioni alle ore 19.00 i Dugongos. Il concerto -­‐ ad ingresso libero -­‐ sarà uno degli innumerevoli eventi che invaderanno la città di Udine in occasione della 16a edizione del Far East Film Festival (dal 25 al 3 maggio). Tutte le informazioni sulle attività, le feste e gli eventi sono disponibili sul sito events.fareastfilm.com. In caso di pioggia il concerto sarà rimandato a data da destinarsi e avrà luogo al Visionario. - CEC Visionario Udine


"Obliquium" is the newest single by Candida Kandinskij, the personal project of Giovanni De Benedetto. I reviewed his first single one year ago and I must say that this new contains some improvements as the sound production is more powerful and the overall feeling is that this isn't only a demo. The new release opens with the main track, a tune which starts slowly with a grinding monophonic sound coupled to whispered vocals, just to explode with crashing glass samples, synth manipulations, drum machine hard beats and, as for the first single, a distorted guitar which sounds more punk than else. "Existenz" is more experimental as opened with feedbacks, echoed synth noises, sampled cello and then develop into an instrumental 4/4 nice pounding track with nice melodies and blasts. "Dobermann" closes the release with a blend of electro industrial and ebm. Do you remember Velvet Acid Christ? A bit more slow and atmospheric but it reminded me those sounds. You can check all the tracks at the Candida Kandinskij page. - Chain DLK - Maurizio Pustianaz


L’algido nitore della copertina lascerebbe intuire contenuti molto più leggieri, per questo CDS assolutamente DIY di Candida Kandinskij (nick celante le generalità di Giovanni De Benedetto, giuovine esploratore dei margini del pentagramma appannaggio delle sonorità alterna), ma già la mezza figuretta abbozzata sul retro rende l’approccio decisamente più inquietante. E’ questa la sintesi di quanto proposto in queste due tracce (più rmx) che in totale, tutt’etre, non superano gli undici minuti complessivi. La title-track rielabora i livori sonici reznoriani magari come lo hanno fatto i Bluvertigo (ed il citato remix ribattezzato “19” lo conferma, siamo in bilico sul bordo dell’elettro darkeggiante inebriata di eighties impegnati, con qualche pillola industrial a donar conforto), “Bloomed hole” grattugia chitarroni ministryani volando veloce nel cielo nero pece che preconizza una nevicata da inverno post-atomico, e davvero rappresenta uno dei pezzi più convincenti dal sottoscritto ascoltati negli ultimi mesi. Troppo breve Lipstick per stilare giudizi definitivi, e nemmen questo è il suo significato, l’impressione che il progetto sia già maturo per prosceni importanti traspare comunque netta da questi solchi. Ah!, non v’ho tediati segnalando che CK germoglia direttamente sul fertile humus friulano, ma lo faccio ora, perché un po’ di sano campanilismo ci vuole, Udine non sarà Londra e nemmen Milano, ma qualcosa di buono lo si ascolta anche da noi (leggete pure Moth’s Tales per citare uno a caso). - Ver Sacrum - Hadrianus


Discography

Lipstick - Ep 2011 CDr
Obliquium - Ep 2012 Digital

Photos

Bio

Candida Kandinskij è un progetto solista curato interamente da Giovanni De Benedetto.
Il progetto è nato nell'Ottobre 2010 accostando apparenti sonorità chiare a claustrofobici riff di chitarra, il tutto fuso in un magma sintetico dove l'ascoltatore ne riamane imprigionato seppur notando una qualche via d'uscita.
Nel 2011 esce il primo Ep interamente auto prodotto chiamato Lipstick, sotto la guida di Steve Nardini per la registrazione delle voci e mixaggio.
Nel 2012 nuove tracce andranno a far parte della soundtrack della web serie “The Run Away”, diretta da Riccardo Cannella, vincitrice di numerosi premi tra cui “Miglior Colonna Sonora” al Roma Web Fest del 2013 e “Miglior Scena Drammatica” al Roma Web Awards 2014 in cui il singolo Dobermann fa da protagonista.
Le canzoni incluse nel film formeranno un secondo Ep chiamato Obliquium, rilasciato solamente in formato digitale.
Dall'inizio del 2013 Giovanni lavora per dare una forma live alla sua creatura, optando per una formazione a due, in cui lui cura prevalentemente voce e chitarra, lasciando la gestione di sintetizzatori e samples a Francesco Della Toffola.
Lavorando anche nel campo visivo, con mostre fotografiche e produzioni video, Giovanni sente sempre di più l'esigenza di fondere i due aspetti del suo lavoro, proiettando nelle performance dal vivo l'ultimo video girato per la serie “Premature”.
Durante gli ultimi mesi del 2013 si rintana nello studio del fonico Giacomo Barboni per registrare il primo full length di Candida Kandinskij.
All’inizio del 2014 Giovanni e Francesco cominciano ad esibirsi in alcuni locali del nord Italia condividendo il palco con influenti band della scena come i First Black Pope.
Vincendo un contest per band emergenti organizzato dal Centro Espressioni Cinematografiche di Udine, Candida Kandinskij ha potuto fare un concerto all’interno della 16a edizione del prestigioso Far East Film Festival.
Inoltre Giovanni torna a lavorare con il regista Riccardo Cannella per la produzione di una parte della colonna sonora del suo prossimo film.


Band Members