CISCO

CISCO

BandFolkRock

Cisco is the most known and loved fok rock singer in Italy since 1992. His last album "Il Mulo" reaches the top 20 immediately and it has followed by 40 concerts and now Cisco has been invited to take part in one of the most important Italian yearly music events: The May 1st Concert, in Rome.

Biography

Stefano Bellotti, aka CISCO, started out back in 1992 as the singer and leader with the band Modena City Ramblers: great concerts, events and more than 700,000 records sold. Concerts all over the place, venues of every hue, audiences of all shapes and sizes: rambling from Big music Festivals celebrating Ireland with Van Morrison and the Cranberries , Rocking in Naples with Deep Purple and Primis, then with Manu Chao and Ska-Po in Bologna, then on to Piazza San Giovanni in Rome for the mammoth 1st May concert for 4 years running, for an audience of more than 500,000. Then off again to open shows by the Pogues, Shane McGowan, The Chieftains and Goran Bregovic. The Ramblers gigged all over Italy and the best part of Europe in more than 1200 events in 15 years together.
Over the years The Modena City Ramblers were envolved in high-profile projects with artistes like Francesco Guccini, Moni Ovaia, Bob Geldof, Piero Pelu’, the folk rock band Bandabardo’, Billy Bragg and Paolo Rossi, just to mention a few, plus literary/music events with Luis Sepulveda, Daniel Chavarria, Paco Taibo II, Pino Cacucci, Carlo Lucarelli and Stefano Benni.

By 2006 Cisco was going solo and on September 1st 2006 his first solo album La Lunga Notte ( the long night) was released for Mescal/Universal, selling 15000 copies, qiute a success considering the ongoing disaster of the italian music market!
Cisco is not an easily self-satisfied artiste, and his need to comunicate pushes him beyond the boundaries of the music business. Stefano gigs and tours, and at the same time is envolved in social campaigns in and for Africa and Romania, high–profile public debates and busker street binges.
He follows instinct and reason with the same intensity , never inclined to accept comfort and amenities, thus earning the nick-name The Mule because of his stubborness to follow his convictions unheeding contrary advice if he thinks he’s doing right, which he is, more often than not!

In 2006 he meets Chiara, a young roman doctor and in 2008 their son Ettore Olmo is born.

Cisco changes label, passing on to the small , indie Milan/Genoa based folk-rock label UPR , turning away offers from bigger companies with more clout.
On September 5th 2008 Il Mulo (The Mule) is released for UPR/edel. The album reaches the top 20 immediately, and the presentation tour goes to show that the MCR ex-leader’s feeling with the audience is as strong as it was before in his new solo career, due to his in-born ability to rev up the audience by galloping passionately through hits like “le clan banlieu”, or the new “Mutsumesc” and then enchant listeners with moving ballads such as “sotto le nuvole” (under the clouds).

40 concerts from October through March 2009 followed the presentation tour and now Cisco has been invited to take part, this time solo, in one of the most important Italian yearly music events: Il concerto del 1° Maggio, The May 1st Concert, in Piazza San Giovanni in Rome.

Lyrics

olmo

Written By: cisco

Olmo

Testo di : Bellotti – Rubbiani edizioni musicali : Peones Iperspazio

Ragasol vin chè svein a ascultèr
A gh’è na roba c’a t’ò da cuntèr
Du o tri quel cat voi fèret saver
Dla to tera e dal noster paes
L’è la tera ch’i an fat i to non
Col sudor e’d la schina e di bras
Fili ed piopi in dla basa col fiomm
L’è la tera c’l’aspèta i to pas

Càl donì e chi òm s’an insgnèe
C’à’n gh’è gninta c’a’n s’posa mia fèr
I l’an vlù i gh’an pruvèe i a’n lutèe
Per truver al so pcàun ed libertè
Quel ch’i an fat, i l’an fat tòt insèm
Per dères forsa e fères curag
Chè la ginta I san stères asvèin
In d’la tèra c’l’aspèta i to pas

Ragasol questa tera l’è too
Ting a drè c’l’è arivèe al to mumèint
E a me spèr che te a’g posa sugher
E girerla in longa e in lerga cunteint
Tinla bein e portla deinter al to còr
L’è na cà, l’è n’olom, l’è un vias
Fora un pèe, fora c’l’eter e via andèr
Per la tèra c’l’aspèta i to pas

onda granda

Written By: cisco

Onda granda
Testo di : Bellotti – Rubbiani edizioni musicali : Peones Iperspazio

Il mio nome non conta niente non è di un ricco non è di un potente
Non è un nome altisonante di una famiglia importante

Ma ho imparato guardare e capire, riesco a leggere tra le righe
So distinguere il bianco dal nero, so distinguere il falso dal vero

e so
che il tempo vi cancellerà
un’onda vi sommergerà
il mondo non perdonerà
un’onda vi coprirà

Sono un tizio qualunque che gira tra gli spigoli della vita
Tra lo sporco e le menzogne e la verità che grida

Vedo il ghigno degli arroganti le facce dei prepotenti
Nel palazzo che risplende vedo il marcio dietro le tende

e so
che il tempo vi cancellerà
un’onda vi sommergerà
il mondo non perdonerà
un’onda vi coprirà

Onda granda onda che va compri menzogne e falsità
Onda granda le che c’l’ariva acqua fresca c’la pulis la riva
Onda granda le che bagneda acqua fresca c’la pulis la streda

multumesc

Written By: cisco

MULTUMESC
Testo di : S . Bellotti edizioni musicali : Peones - Iperspazio

Multumesc Multumesc
Con ansia a braccia aperte continuo ad aspettare
la mia rivoluzione che ancora qui non c’è

Camminano gli ortodossi nei loro abiti scuri
con le braccia conserte dietro la schiena curva
osservano e si accertano che il tempo scorra lento
che fili tutto liscio senza cambiamento
qui la rivoluzione non sembra mai passata
e allora ci si chiede se davvero poi c’è stata

Bianca ha occhi grandi e adesso occhiali nuovi
ha solo cinque anni e vede il mondo in altro modo
continua a bastonare il suo maiale nel recinto
perché tutto è cambiato nulla è come prima
qui la rivoluzione non sembra mai passata
e Bianca allora chiede se davvero poi c’e’ stata

Multumesc Multumesc
Continuo ad aspettare la mia rivoluzione
Multumesc Multumesc
Con ansia a braccia aperte continuo ad aspettare
la mia rivoluzione che ancora qui non c’è

Suona ancora forte la banda dei gitani
è Vassile che comanda col suo violino antico
Razvan pesta sul tempo al ritmo di un tamburo
con mani e braccia forti da vecchio contadino
Sorin con la sua fisa canta forte e ci racconta
Di sposi funerali e canti di rivolta

Multumesc Multumesc
Continuo ad aspettare la mia rivoluzione
Multumesc Multumesc
Con ansia a braccia aperte continuo ad aspettare
la mia rivoluzione che ancora qui non c’è

terra rossa

Written By: cisco

Terra Rossa!

Terra rossa, terra bassa
terra da lavorare
terra ricca, terra grassa
terra da masticare
biascica e sputa, gira e rigira, terra da calpestare
terra rossa, terra bassa
dura da lavorare
colpo su colpo, zolla su zolla, polvere da respirare
impreca e bestemmia, prega più forte, fatti sentire lontano
dolore alle mani, schiena ricurva, sudore da asciugare
colpo su colpo, zolla su zolla, fatica da coltivare

Terra accogliente, terra meticcia, porta dell'oriente
terra del sud, terra del tacco, terra di confine
guardati attorno, mare e pianure, linee dell'orizzonte
terra accogliente, terra meticcia, porta dell'oriente
pizzica e salta, gira e rigira, al ritmo della luna
tarantolato, finchè non svieni, tutti giù per terra
raccogli le forze, inizia da capo, pesta ancora più forte
pizzica e salta, gira e rigira, al ritmo della luna
al ritmo della luna
al ritmo della luna
la luna, la luna

pesta, pesta, pesta

pesta, pesta, pesta

terra di mare, terra di monte
terra di tradizioni
terra di lotte, sangue e sudore, gioia e rivoluzione
orgoglio e parole, scritte sui muri, rivincite da seguire
terra rossa, sempre più rossa
terra di tradizioni
la terra è bassa, la terra è dura, terra di cultura
di alberi forti, tronchi robusti, vecchi e tormentati
foglie d'olive, sughero e uva
vino sempre più forte
la terra è bassa, la terra è dura, terra di cultura

colpo su colpo, zolla su zolla, polvere da respirare
impreca e bestemmia, prega più forte, fatti sentire lontano
dolore alle mani, schiena ricurva, sudore da asciugare
colpo su colpo, zolla su zolla, fatica da coltivare
fatica da coltivare
fatica da coltivare
fatica da coltivare
fatica da coltivare

(Grazie a fede89 per questo testo)

diamanti e carbone

Written By: cisco

DIAMANTI E CARBONE

Non sarà facile
non sarà niente facile
verranno a prenderti, a cercarti
verranno a lusingarti
avranno belle frasi
avranno modi falsi
ti toccheranno
ti sporcheranno
ma tu non cedere mai
rimani splendido
per sempre splendido
mantieni luce, forza e calore
mantieni limpida la passione
rimani acceso, scintillante
come un diamante
come un diamante nel carbone

Ti stanno già cercando
ti stanno già chiamando
sono qui fuori i compratori
ma tu non cedere mai
non ascoltare
non ci cascare
tu vai avanti e non voltarti
resta puro per sempre
rimani splendido
per sempre splendido
mantieni luce, forza e calore
mantieni limpida la passione
rimani acceso, scintillante
come un diamante
come un diamante nel carbone

Discography

CISCO’S (EX MODENA CITY RAMBLERS SINGER) DISCOGRAPHY

1993 COMBAT FOLK – MODENA CITY RAMBLERS
1994 RIPORTANDO TUTTO A CASA – MODENA CITY RAMBLERS
1996 LA GRANDE FAMIGLIA – MODENA CITY RAMBLERS
1997 TERRA E LIBERTA – MODENA CITY RAMBLERS
1998 CENT’ANNI DI SOLITUDINE – MODENA CITY RAMBLERS
1998 RACCOLTI -. MODENA CITY RAMBLERS
1999 FUORI CAMPO – MODENA CITY RAMBLERS
1999 L’ITALIA AI TEMPI DEI MCR - MODENA CITY RAMBLERS
2001 NOVECENTO . MODENA CITY RAMBLERS
2001 A LAS BARRICADAS – MODENA CITY RAMBLERS
2002 RADIO REBELDE – MODENA CITY RAMBLERS
2003 MODENA CITY REMIX - MODENA CITY RAMBLERS
2003 GOCCE - MODENA CITY RAMBLERS
2004 CLAN BANLIEU - MODENA CITY RAMBLERS
2004 VIVA LA VIDA, MUERA LA MUERTA - MODENA CITY RAMBLERS
2005 APPUNTI PARTIGIANI - MODENA CITY RAMBLERS

2006 LA LUNGA NOTTE – CISCO (SOLO)
2008 IL MULO – CISCO (SOLO)

Set List

old and new repertoire that is: Il Mulo, Multumesc, Anime di Passaggio, Sotto le Nuvole, Onda Granda, Terra Rossa, Cento Passi, Le clan banlieue, Las Barricadas, Funerale per sigaro e banda, Diamante e carbone, Olmo, Ebano,