MINIMITERMINI

MINIMITERMINI

BandRockAlternative

MINIMITERMINI are Antonella Pacifico, Elena Montomoli, Daniele Pulpito, Andrea Pucci.

Biography

Born in 2010, the band 's musical MINIMITERMINI . The components come from different parts of Italy, but will meet in Rome to create the project currently consists of Antonella Pacifico ( vocals) , Elena Montomoli (guitar ) , Daniel Pulpito (bass ) , Andrea Pucci (drums ) .
Influenced by bands like Smashing Pumpkins , Nirvana , PJ Harvey , Mogwai and then oriented alternative rock post - rock .
After giving birth to numerous concerts in Lazio and Tuscany , in March 2011 decided to select some songs and record an EP : "C'è da perdere la testa ."
The texts are aimed at social problems , moral and physical , and try to marry Italian singer-songwriter with melodies that evoke emotions of all kinds .
Currently, their activity continues in the top venues in the capital , pending the release of their first album .

Nasce nel 2010 il gruppo musicale dei MINIMITERMINI. I componenti provengono da regioni diverse dell’Italia ma si incontrano a Roma per dare vita al progetto attualmente formato da Antonella Pacifico (voce), Elena Montomoli (chitarra), Daniele Pulpito (basso), Andrea Pucci (batteria).
Influenzati da gruppi come Smashing Pumpkins, Nirvana , Pj Harvey , Mogwai e quindi orientati al rock alternativo-post rock.
Dopo aver dato vita a numerosi concerti nel Lazio e in Toscana, decidono nel marzo 2011 di selezionare alcuni brani ed incidere un EP : "C'è da perdere la testa".
I testi sono rivolti a disagi sociali, morali e fisici e cercano di sposare il cantautorato italiano con melodie che suscitano emozioni di tutti i tipi.
Attualmente la loro attività prosegue nei locali più rinomati della capitale, in attesa dell’uscita del loro primo album.

Lyrics

1884

Written By: MINIMITERMINI

I poeti sono morti e sono lì rinchiusi in una parola,
coperti dalla violenza e da una vita senza passioni.
Io nacqui nel 1884 tra i manifesti francesi e tra le lotte per cercare se stesso

Lontano, lontano
Lontano, lontano

I poeti sono vivi ed io con loro siamo una sola parola,
coperto dalla tua violenza e da una tua vita senza passioni.
Io nacqui nel 1884 tra i manifesti francesi e tra le lotte per cercare se stesso.

Lontano, lontano
Lontano, lontano

Voglio solo respirare è che mi sento non capito,
lasciami sognare, sognare, sognare.
Voglio solo respirare è che mi sento non capito,
lasciami sognare, sognare, sognare.

Maneggi il mio corpo e lo giri verso di te,
sconfitta poi taci e ti rialzi e ti chiedi il perché.
Maneggi il mio corpo e lo giri verso di te,
sconfitta poi taci e ti rialzi e ti chiedi il perché.

C'è da perdere la testa

Written By: MINIMITERMINI

Vibrazioni di una musica mi lasciano commuovere
quando mi vedo emergere dal grembo.
Io sono invulnerabile, non ho prontezze e ne riflessi,
circondato da avanzi indistinguibili,
da solo non è facile.
E’ come spegnere la mente, andare avanti senza regole
Tu vuoi convincermi di quello che io non calcolo
Io sono cieco per vedere le verità e le soluzioni,
vado contro il mondo attonito,
da solo non è facile.
Prigioniero dell’incoscienza,
testardo nelle convinzioni,
c’è qualcuno che mi aiuti?
Di te non ho bisogno.

Tu vuoi convincermi di quel che io non calcolo
Tu vuoi convincermi di quel che io non calcolo

Io sono fatto di resistenza come una striscia bianca
di resistenza come una striscia bianca,bianca,bianca,bianca,bianca,bianca.