The Gentlemen'S Agreement
Gig Seeker Pro

The Gentlemen'S Agreement

Napoli, Campania, Italy

Napoli, Campania, Italy
Band Latin Avant-garde

Calendar

This band hasn't logged any future gigs

This band hasn't logged any past gigs

This band has not uploaded any videos
This band has not uploaded any videos

Music

The best kept secret in music

Press


This band has no press

Discography

Ottobre 2006 Ep "The Gentlemen'S Agreement"
Gennaio 2007 Ep "Cow"
Novembre 2008 Album "Let me be a Child"
Marzo 2011 Album "Carcarà"

Photos

Bio

Agosto 2006
Siamo nati come qualsiasi altra cosa.......... da un'idea!
All'inizio è tutto così sfuocato, solo strumenti acustici, Punk o Folk? Mah! Facciamo "Speed Country" !! Ecco l'idea!!! E così abbiamo autoprodotto un Ep in casa mia, anzi in camera mia durante l'estate del 2006, casa vuota "allegria !!" , dal titolo "The Gentlemen'S Agreement", l’abbiamo spedito ad alcune riviste e poi vai con i live in giro in sgangheratissime station wagon, sin dall’inizio è sempre stato un dovere quello di suonare sempre e molto dal vivo . Dopo aver raccolto alcune recensioni ci siamo messi a scrivere nuove canzoni.

Gennaio 2007
Dopo 6 mesi avevamo altre canzoni da registrare, ed ecco "Cow"(che vede in copertina noi in sella ad una grossa mucca), il nostro secondo Ep autoprodotto. Grazie a questo secondo lavoro abbiamo conosciuto i nostri futuri produttori, Adriano Caligiuri e Marco Caligiuri dell’etichetta partenopea “Materia Principale”…....e immeditamente abbiamo avuto dei bei risultati sia durante i live, che continuamente facevamo in giro per la penisola, e sia dalle numerose recensioni che arrivavano e ci mettevano in mostra tra il pubblico di musica "sottoterra" che popola la fauna musicale italiana. Veniamo scelti per la rassegna “Sporco Impossibile” e suoniamo alla serata conclusiva al Circolo degli Artisti. Superiamo le selezioni per il Neapolis Festial e suoniamo di spalla a Digitalism, I’m from Barcellona,The Horrors, Who made Who. Poi suoniamo al Six days sonic madness, e per numerosissimi altri festival.

Marzo 2008
Dopo altri numerosi live per promuovere l'Ep "Cow" siamo entrati in studio per registrare il nostro primo lavoro discografico "Let me be a child" .Un disco che suona speedcountry misto al folk manouche, registrato da Massimo D'Avanzo nel mese di Marzo del 2008, totalmente in acustico e accompagnati dalla "Little farm Orchestra", un ensamble di fiati, rumori vari, pernacchie, banjo, harmonium e fisarmoniche a go go. Il mastering del disco è stato realizzato a Brooklyn da Alan Douches (Ben folds five, Sufjan Stevens, Langhorne Slim). Mentre l’art work è stato realizzato da Roberto Amoroso, un giovane artista napoletano che si è sempre dimostrato attento a quello che stavamo facendo musicalmente.

21 Novembre 2008
Finalmente esce il nostro primo disco in tutti gli store d'Italia, prodotto dalla MP , distribuito dalla Family Affair. Di lì a breve inauguriamo il tutto con un mega concerto ospitati/ospitando "Langhorne Slim" e la sua band.

Gennaio 2009
Ovviamente siamo partiti in tour, dobbiamo vendere tutte le copie!! Ma questa volta con una nuova station wagon , ma questa volta anche confrontandoci con un pubblico estero. 5 date, nel Febbraio 2009, in Francia in una settimana toccando Tarbes, Bordeaux, Paris, Orleans, Paris...tutto in macchina. Poi un brusco cambio di formazione e finalmente una degna agenzia booking la Grinding Halt, poi nell’aprile del 2009 abbiamo realizzato anche il nostro primo video, Blonde Country Girl, giirato nelle campagne di Sovicille in una comune denominata “Circo Carciofo”, il video è stato trasmesso dalle principalei emittenti televisive come Mtv, All Music, Matchbox, Deejay Tv. E ancora tour in Italia, e ancora in Franciaaaaaaa!. Ma questa volta a Carcassone, La Rochelle e due date a Paris, durante il rientro facciamo una tappa al Miami festival di Milano e suoniamo tutta l'Estate, L'Autunno e L'Inverno del 2009/2010. La gioventù e chi l'ammazza....durante tutti questi live abbiamo avuto la forza di scrivere nuove canzoni e fare la pre-produzione negli studi, di Materia Principale, per il nuovo disco. Parallelamente abbiamo continuato a suonare live in giro fino e durante le registrazioni di "Carcarà".

Giugno/Luglio/Settembre 2010
Dopo aver suonato in 160 concerti in giro per l'Italia e 9 in tutta la Francia in 18 mesi, venduto tutte le copie del primo disco "Let me be a Child"....siamo rientrati in studio di registrazione per "Carcarà". Un disco molto più maturo. L’intera storia (perché l’intero disco si svolge narrando un racconto ) e lo scheletro delle canzoni con tutti i testi sono di Raffaele Giglio, mentre questa volta a differenza degli Ep autoprodotti precedentemente e di “Let me be a Child”, la scrittura degli arrangiamenti, il tipo di musicalità, la scelta degli strumenti sono state scelte e scritte da tutti i Gentlemen’S Agreement. L’unione fa la forza e di grande aiuto è stato anche Alfonso La Verghetta un gigantesco fonico per la sua mole di esperienza nel settore basti pensare che è stato il fonico di Ennio Morricone, del mega tour mondiale di Eugenio Bennato con l’etichetta di Peter Gabriel, la Real World, e tantissimi altre artisti. Abbiamo iniziato le registrazione a Giugno e speso 18 giorni tra incredibili strumenti per la ripresa audio, amplificatori e Gretch d’epoca, accessori per la batteria d’epoca, piano a coda e chi più ne ha più ne metta !
Il mastering è stato realizzato da Massimo Pone alla Godfather Stud