weeping the black
Gig Seeker Pro

weeping the black

| SELF

| SELF
Band Alternative Metal

Calendar

This band hasn't logged any future gigs

This band hasn't logged any past gigs

This band has not uploaded any videos
This band has not uploaded any videos

Music

Press


This band has no press

Discography

WTB - Meanings in lacrima - 2006
WTB - Dimora - 2008
WTB - Promo 2010

Photos

Bio

WEEPING THE BLACK - BIOGRAPHY

PASSATO:

I Weeping The Black nascono nel 2005 a Roma da un idea di Mirko Rossetti (voce, percussioni, didjeridoo, synth). Dopo vari cambi di line up raggiungono la formazione definitiva con Francesco Salvitti (chitarra), Luca Martino (Batteria, percussione elettronica) e Matteo Marciano (Basso).

Quattro persone sono 4 universi diversi con etereogenità di vedute e idee; prima fra tutte la voglia di sperimentare suoni e idee nuove, cercare una propria identità musicale e, con il tempo, proporre valide alternative al panorama attuale che va lentamente staticizzandosi.

Non amano definirsi qualcosa, i WTB sono un vortice di idee, suoni e stili diversi, dalla musica tribale al metal più elaborato.

Nel 2006 registrano il primo demo "Meaning In Lacrima".

il Demo ottiene un discreto successo e viene recensito da numerose webzine e riviste come: sonicbands.it, metalinside.it, shapelesszine.com, metal maniac, etc.
Nello stesso arrivano i primi concerti, dove possono esplicitare le loro capacità sceniche sul palco, riscuotendo buoni successi, tra cui i più importanti: Staz. Birra, Coetus Pub (Marte Live), Jailbreak (G.B.O.B.), Musicarnevart Festival Anguillara dove aprono per i Villa Ada Posse.

All'inizio del 2008 la band E’ già pronta a registrare un EP con 6 nuovi brani, ma grazie a Matteo in viaggio a Miami, i WTB trovano un produttore, Manny Benito, che sorpreso dall'energia del primo demo si propone per aiutarli ad arrangiare ed incidere 3 brani per un nuovo promo.

Per tutto marzo del 2008 la band si trasferisce a Miami per registrare ai Miami Studio Center il nuovo cd "DIMORA", che rappresenterà un'evoluzione dal punto di vista stilistico, evidenziando di più l'influenza tribale del gruppo.

Tornati in Italia i WTB pianificano la promozione del nuovo lavoro, ma tutto cade quando a luglio del 2008 Matteo lascia la band, bloccando tutti gli impegni presi dal gruppo. Comincia cosi un lungo periodo fatto di audizioni per il nuovo bassista e una fastidiosa situazione di stallo per il progetto che sarebbe dovuto uscire nei mesi seguenti al viaggio a Miami.

PRESENTE:

Tutto è fermo eppure tutto è pronto, manca solo il bassista, che arriverà nel febbraio 2009;

Paolo Gismondi, attuale bassista dei Cabyria, si trova subito bene con lo stile dei WTB e in poco tempo riarrangia i pezzi a modo suo, sbloccando la situazione e permettendo finalmente la stampa del nuovo disco e la promozione anche dal vivo.

Nella band paolo porta soprattutto voglia di ricominciare, una grinta che i ragazzi si erano lasciati alle spalle durante quell'annata fatta di audizioni e problemi burocratici.

I WTB sono sempre in evoluzione, finalmente la band sente di aver trovato la propria immagine e il proprio stile musicale: una forte impronta tribale che traspare in pezzi come "My Shadowline" per ora proposta solo dal vivo, ma che sembra attirare l'attenzione del pubblico in modo particolare, o "Angel's Feathers" dove con l'aiuto del synth la band riesce a rendere il sound più introspettivo e psichedelico.

FUTURO:

I WTB stanno progettando un video preventivato per l'inverno 2010 e sono al lavoro di un disco di 9 pezzi che dovrebbe uscire per l'estate del prossimo anno.
Disco che si prospetta di rappresentare la maturità stilistico-musicale raggiunta dalla band.